giovedì 22 settembre 2011

SVEVA ALVITI : "ECCO LA MIA FASHION WEEK"



SVEVA ALVITI: "ECCO LA MIA FASHION WEEK"

La modella-attrice ci racconta la sua speciale Settimana della Moda Donna, in panni firmati Virginia von zu Furstenberg
E' iniziata ufficialmente una nuova Fashion Week milanese e il capoluogo lombardo, come da rituale, ha amplificato la sua portata glamour animandosi con eventi e sfilate, in grado di attirare centinaia di addetti ai lavori e appassionati.

Un appuntamento che si preannuncia tra i più interessanti è quello che il 23 Settembre vedrà protagonista lacollezione Primavera Estate 2012 di Virginia von zu Furstenberg. Non si tratterà infatti di una sfilata tradizionale, ma di una performance teatrale (dal look total black) che vedrà in scena anche Sveva Alviti, modella che dopo aver lavorato con le principali maison internazionali sta iniziando una nuova avventura nel mondo della recitazione.
Sveva ha partecipato al cortometraggio "Alice" di Roberto De Paolis, presentato alla 68° Mostra del Cinema di Venezia e presto tornerà sul set proprio per impersonare Virginia Bourbon del Monte Agnelli, bisnonna di Virginia.
Noi di MilanoStile abbiamo fatto due chiacchiere con lei per saperne qualcosa in più...


Allora, come si sta a pochi giorni dall'evento? 

"Ti confesso che non è da molto che ho in mano il copione e ora siamo presissimi dalle prove. Si tratta indubbiamente di un progetto intrigante, perchè mischia moda e arte: perfetto per la Milano Fashion Week. Virginia ha scritto il mio personaggio tenendo presente la mia indole e quindi mi ritroverò nei panni di una regista un po' sopra le righe che sta cercando la protagonista del suo film. E' davvero interessante: lo vedrete poi con i vostri occhi!"

Come nasce la tua collaborazione con Virginia von zu Furstenberg?

"Ci siamo conosciute per caso, quando mi ha chiamato per lo spettacolo precedente, 6 mesi fa. Lei e Tommaso Trak mi hanno dato da leggere il copione con le poesie che dovevo interpretare e che rappresentano il suo mondo interiore: le ho sentite così tanto che mi sono commossa. Da lì è nato un grandissimo feeling tra me e lei, che ci ha portato a iniziare un percorso insieme. Un percorso che il prossimo anno ci porterà sul set del film con cui Virginia vuole raccontare la storia di sua nonna Virginia Bourbon del Monte Agnelli, una donna elegante e anticonformista, trascurata (praticamente nascosta) dalla sua famiglia proprio per questo suo modo di essere".

Tornando alla Settimana della Moda, pensi che riuscirai a vedere qualche sfilata? E se si, quale non vorresti perderti?

"Temo che avrò poco tempo, ma mi piacerebbe scoprire le tendenze della prossima stagione per D&G e Costume National".

Tu sei nata a Roma, ma sei stata spesso a Milano per lavoro. Come vedi la città?

"Milano è una piccola New York. Io adoro venirci durante la settimana della moda, ma anche in altre occasioni come il salone del mobile. E' una città vitale, energica, con una dimensione internazionale: Roma, nonostante sia la capitale, è molto più provinciale. Mi ci trovo bene, perchè è l'unica città in Italia dove trovo una certa apertura mentale. Poi è molto all'avanguardia e ci sono più occasioni di divertimento per i giovani".

Un recente sondaggio sostiene che i milanesi sono i più eleganti d'Europa. Tu che hai girato così tanto il mondo, cosa ne pensi?
"Concordo. Milano e i milanesi sono eleganti anche nella quotidianità. E' un vero luna park dello stile".




WWW.MILANOSTILE.IT

Nessun commento:

Posta un commento